Vini biologici Trimillii
 
 

News vino biologico
Premio Oscar green "Esportare il territorio" 2011
24/07/2011
Anche quest'anno, per il secondo anno consecutivo, il premio "Oscar green" nella categoria "esportare il territorio" è stato vinto dal Consorzio Trimillii. -->

“Sulle vie del Bio Bacco”
24/07/2011
una CAMMINATA ENOGASTRONOMICA durante la quale si potrà degustare, Bubbio(AT), domenica 31 luglio 2011: un percorso per le vie del Centro storico e del “Parco sotto le Mura” di circa Km 2,5, i vini dei soci abbinati a gustosi piatti della cucina piemontese e toscana preparati dalla Pro Loco di Bubbio. -->

VINITALY 2011 - 45° Edizione
Dal 7 al 11 aprile 2011
Trimilli sarà presente al padiglione 8 - Stand D 17 del Vinitaly - Salone dei vini doc italiani e internazionali
Vinitaly è la manifestazione che più d’ogni altra ha scandito l’evoluzione del sistema vitivinicolo nazionale ed internazionale, contribuendo a fare del vino una delle più coinvolgenti e dinamiche realtà del settore primario. -->


 


Biologico: oggi tutti ne parlano, da 30 anni i Trimillii lo fanno

Non è una critica verso chi improvvisamente decide di comunicare che non userà più diserbanti, o che userà le bottiglie di vino più leggere per inquinare di meno. Ognuno sceglie la comunicazione che meglio crede. E non è neanche un ripensamento sulla strategia di comunicazione di Trimillii, perché crediamo fermamente che il biologico sia una scelta personale del viticoltore che vende innanzitutto un vino di qualità legato al suo territorio. Vogliamo semplicemente, ma orgogliosamente sottolineare un percorso che abbiamo fatto prima come singole aziende, poi come gruppo che ha contribuito a far crescere la consapevolezza dell’importanza di coltivare la terra con metodo biologico.

Siamo un gruppo viticoltori amici, accomunati da un sentimento comune di rispetto e amore per la terra che si è concretizzato fin dai primi anni ’80 in un progetto di combinazione armonica tra attività produttiva e situazione ambientale attraverso i metodi della coltivazione biologica o biodinamica. Siamo tutti quanti “vignerons” e viviamo soltanto del nostro lavoro in vigna e in cantina.
Non cerchiamo discepoli o nuovi soci per ingrandire il gruppo, ma siamo aperti a confrontarci e a dibattere con altri produttori, convinti che le diversità di vedute sui temi dell’agricoltura siano sempre occasione di crescita reciproca nel rispetto della differenza di vedute.

Perché abbiamo scelto il biologico

Nelle scuole di agricoltura si studia l'importanza dell’ humus e della vita del terreno,  i meccanismi di sensibilizzazione delle piante dovuti a un uso squilibrato dei concimi, i rischi legati al diserbo del terreno, l’equilibrio tra gli insetti utili e quelli nocivi, ecc.
Purtroppo quando si passa alla pratica spesso è più facile “dimenticare” queste nozioni e partire allegramente a lavorare seguendo i consigli dei venditori di prodotti agricoli.
Un modo per stare tranquilli e non correre rischi.... economici si intende!
Siamo invece convinti che sia giusto mettere in pratica le buone regole agronomiche, per cui ognuno di noi, all’insaputa degli altri, ha deciso di coltivare le proprie vigne perseguendo   l’obiettivo di un’agricoltura “pulita”.                    
Molti di noi hanno cominciato quando non esistevano ancora i regolamenti biologici: era una scelta personale, senza “regole scritte”. Negli anni ’80 sono nati diversi movimenti del biologico anche in Italia, costituiti da produttori e anche da consumatori. Le aziende che oggi fanno parte di Trimillii in quegli anni hanno preso parte a questi gruppi, diventando “lievito” per quello che negli anni ’90 diventerà il primo regolamento comunitario per l’agricoltura biologica. Da qui era infatti nata la necessità di controlli e di regole precise e condivise.


1995: nasce Trimillii

Nel 1991 arriva così il primo regolamento Comunitario sull’agricoltura Biologica (Reg CEE 2092/91)
In quegli anni tuttavia fare “biologico” non era di moda e spesso si era criticati, sia dalle associazioni agricole e professionali che dalla stampa, anche da quei giornalisti che magari dopo 20 anni si ergono a paladini del “naturale”. Le stesse Regioni, con la motivazione di non aver ancora recepito il regolamento Comunitario, arrivavano a penalizzare le aziende biologiche escludendole dai finanziamenti!

In questo clima di difficoltà è stato pertanto facile trovarsi in sintonia nei dialoghi interpersonali,  nei nostri primi incontri, fino a giungere alla decisione di condividere spazi ed azioni comuni nella comunicazione, nella promozione delle nostre realtà aziendali verso l'esterno, nella costruzione alla luce del sole di un esempio di cooperazione serena, matura e positiva.
E' nato così, durante il Vinitaly 1995, tra un brindisi e l'altro il gruppo TRIMILLII amici viticoltori che ha voluto scomodare per la propria denominazione un personaggio della storia passata, forse di una storia minore, ma non per questo
meno affascinante: dopo Noé, il Tremelius citato dallo scrittore latino Columella è senza dubbio il primo viticoltore di cui si abbia notizia storica certa e che possa vantare origini italiche.
La sfida iniziale, condivisa da tutto il gruppo, è stata quella di farci conoscere attraverso i nostri vini, confrontandoci con gli altri produttori senza pubblicizzare la nostra “biologicità”.
A distanza di 15 anni per la prima volta vogliamo invece sottolineare questa scelta  con lo slogan “BIOLOGICO: OGGI TUTTI NE PARLANO, I TRIMILLII DA 30 ANNI LO FANNO.
Non è un ripensamento sulla nostra strategia di comunicazione, perché crediamo fermamente che il biologico sia una scelta personale del viticoltore che vende innanzitutto un vino di qualità legato al suo territorio. Vogliamo semplicemente, ma orgogliosamente sottolineare un percorso che abbiamo fatto prima come singole aziende, poi come gruppo che ha contribuito a far crescere la consapevolezza dell’importanza di coltivare la terra con metodo biologico.

Una scelta vincente, come quella di metterci in gruppo: dopo 15 anni infatti continuiamo a trovarci, a discutere di agricoltura, di vinificazione, di ciò che secondo noi è più giusto. Continuiamo ad assaggiare i nostri vini, criticando le scelte che abbiamo fatto e cercando di migliorare. Continuiamo a presentare insieme i nostri vini ai nostri clienti che sono ormai sempre più clienti di Trimillii. Continuiamo a lavorare le nostre vigne e a vinificare le nostre uve sapendo di poter contare su un consiglio amico. Continuiamo a vivere del nostro lavoro in vigna e in cantina. Continuiamo, grazie a questo forte legame con la realtà a coltivare anche i dubbi, poiché l’unica convinzione inossidabile è che in agricoltura non esistano soluzioni univoche, valide per tutti e ovunque.
Sono questi forse i risultati più importanti che abbiamo raggiunto e che contiamo di consolidare e rafforzare negli anni a venire.

 
Vino Biologico
Vino biologico Trimillii
 
  home - fiere - novità - aziende - contatti - english - deutsch - privacy - info@trimillii.it
Web-Media